Notizie

MAGISTRATI EUROPEI IN VISITA A VALLEDOLMO

Venerdì 19 novembre, alle ore 11,00 il sindaco Domenica Di Baudo accoglierà e darà il benvenuto a Valledolmo ad una delegazione di magistrati amministrativi provenienti da vari paesi europei. La visita nel nostro paese dei giudici europei, organizzata dal nostro concittadino magistrato del TAR Sicilia Giuseppe La Greca, si inserisce nell’ambito di alcune escursioni previste nel programma di stage organizzato dal Tribunale Amministrativo Regionale della Sicilia. Dopo il benvenuto, la delegazione, accompagnata dalle autorità locali, andrà in visita presso l’azienda vitivinicola Regaleali del Conte Tasca, l’azienda artigiana di produzione ceramiche artistiche Ceramiche Zammito, l’azienda di produzione di pasta di semola di grano duro trafilata al bronzo Pastificio Valledoro, l’azienda di trasformazione del pomodoro per la produzione di passata e concentrato di pomodoro Coop Rinascita e la cantina vitivinicola Castellucci Miano. Dopo il pranzo, la delegazione andrà in visita alla scoperta dei locali beni culturali e architettonici (Stagnone, mausolei Chiesa Anime Sante e Chiostro Colonnato del Collegio Di Maria, Chiesa madre).

CONSIGLIO COMUNALE IL 17 NOVEMBRE ALLE ORE 19,00

Convocato dal Presidente Lino Alessi il Consiglio Comunale per martedì prossimo 17 novembre alle ore 19,00. All’ordine del giorno le comunicazioni del Sindaco riguardo la nomina del neo assessore Alessandro Domina e, a seguire, le variazione al bilancio di previsione 2009, gli equilibri al bilancio di previsione esercizio finanziario anno 2009, il riconoscimento della seconda rata di ricapitalizzazione anno 2006 quale del debito fuori bilancio nei confronti della A.M.A. S.P.A. e, infine, il riconoscimento debito fuori bilancio, ai sensi dell’art. 194, comma 1 lett. e) del D.Lgs. n. 267/2000, di € 28.182,97, al fine di poter procedere alla liquidazione del saldo del canone di fornitura acqua potabile – periodo 3° trim. 2008.

CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO SULL’A.M.A. S.P.A.

 

Convocato in seduta straordinaria ed urgente il Consiglio comunale per domani venerdì 6 novembre alle ore 11,00. Punto unico all’ordine del giorno la decisione di aderire o meno alla ricapitalizzazione della Società Alte Madonie Ambiente. La situazione econimoco-patrimoniale dell’A.M.A. S.p.A. è diventata ancora più pesante a seguito delle perdite prodotte nell’anno 2008 e nei primi nove mesi del 2009, perdite che sommati a quelle del 2006 ammontano complessivamente a circa 2.800.000 euro.  La scelta da compiere è tra mantenere in vita la società A.M.A. S.p.A attraverso la ricapitalizzazione,  con oneri a carico dei comuni soci e quindi della collettività, oppure porla in liquidazione con tutto ciò che questa scelta comporta, comprese le ripercussioni sui lavoratori della società che gestisce la raccolta dei rifiuti.

IL CONSIGLIO INDICA LE CONDIZIONI PER SALVARE L’A.M.A. S.P.A.

Nella seduta straordinaria ed urgente del 6 novembre 2009 il Consiglio Comunale ha espresso la volontà di tenere in vita la società A.M.A. S.p.A., perché ne riconosce l’utilità della gestione sovracomunale e collettiva del servizio, e ha dettato al Sindaco le seguenti linee guida da rappresentare in seno all’Assemblea dei soci che si è tenuta nel pomeriggio dello stesso giorno: 

- Mantenere i posti dei lavoratori;

- Gestione manageriale e non politica della società con verifica dei risultati, per affidare la stessa a persone di comprovata capacità e alto profilo professionale (possibilmente con amministratore unico previa nomina ad evidenza pubblica);

Pretendere una gestione imperniata su una politica di rigore verso il sostenimento di costi non assolutamente necessari;

L’amministrazione Provinciale non può essere partner decisionale importante nelle nomine dei vertici per poi non farsi carico dei costi del servizio;

Che i debiti verso la Regione per l’ammortamento del costo della realizzazione della discarica vengano ripianati dalla Regione stessa;

- Indisponibilità fin d’ora a riconoscere future situazioni debitorie scaturenti da gestioni poco oculate.

L’assemblea tenutasi nella sede della società A.M.A. S.p.A. di Castellana Sicula, su proposta dei Sindaci di Caltavuturo, Valledolmo e Castellana ha deciso di non procedere alla discussione dei punti all’ordine del giorno (nomina del liquidatore) ma di rinviare di giorni 15 la decisione, nell’intento di chiedere al Presidente della Regione di  esentare  per il 2009-2010 la Società dal pagamento di somme dovute alla Regione che per l’anno 2009 che ammontano a circa  € 1.100.000. Inoltre, questo lasso di tempo dovrà servire per meglio comprendere quale scenario si prospetta per gli ATO (Consorzi invece che SPA o altro), in considerazione di un’imminente legge di riforma più volte annunciata.

SALTA IL CONSIGLIO COMUNALE

Senza esito il Consiglio comunale di oggi 4 novembre. Dopo il rinvio di ieri per mancanza del  numero legale, neanche oggi il Consiglio ha potuto aprire i lavori per l'assenza di molti consiglieri comunali. Presenti solo il presidente Lino Alessi, il vice presidente Luigi Favari, i consiglieri Calogero Fantauzzo, Giuseppa Immordino e Basilio Sangiorgi. Il numero legale per aprire la seduta era di almeno sei consiglieri.

Cerca

COMUNE DI VALLEDOLMO - VIA CHIAVETTA - C.F. 87001710828 - P.I. 02670280821 - TEL. 0921-544300 - FAX- 0921-544340 - 543464