Programma Giornate

Eventi e Tradizioni

Programma XXI Edizione "Giornate dell'Agricoltura"

 MANIFESTOsmall

Sabato 27 Aprile

Ore 15:30

Apertura Fiera

Ore 15:30 - Oratorio San Giuseppe (ex Centrale)

Convegno "La qualità o supporto della competitività della filiera Agro-Alimentare"

Ore 17:00 - Campo di Calcetto

Campionato Pink League 2018/19 a cura dell'Associazione Giovanni Vive e dell'ASD Lercara F.

Ore 18:30 - Ingresso Palestra comunale

Inaugurazione e apertura della XXI edizione delle -Giornate dell'Agricoltura" alla presenza delle Autorità civili, militari e religiose

Ore 19:30 - Palazzo Rosa

Leggi tutto: Programma XXI Edizione "Giornate dell'Agricoltura"

Programma XX Edizione "Giornate dell'Agricoltura"

 MANIFESTOsmall

 

Sabato 28 Aprile

Ore 10:30

Apertura Fiera

Ore 13:00 Palestra comunale

Degustazione prodotti locali

Ore 17:00 Ingresso Palestra comunale

Inaugurazione della XX edizione delle "Giornate dell'Agricoltura" alla presenza delle Autorità civili, militari religiose.

• Esposizione delle macchine e attrezzature agricole

• Fiera espositiva del bestiame

• Mercato Agroalimentare

• Esposizione Artigianato

Ore 19:00 Casa Rosa

Concerto di Quartetto di Ottoni "Mediterranean Brasa"

Ore 20:30 Palestra comunale

Degustazione prodotti locali

Ore 21:30 Aera Ristoro

Spettacolo di intrattenimento

Ore 24:00 Chiusura Fiera

 

Domenica 29 Aprile

Ore 10:00 Campo Sportivo

Triangolare di calcio: ASD Valledolmo, ASD Medici Trinacria Palermo e Ludos Palermo (vincitrice del campionato regionale di serie C femminile)

Ore 10:30

Apertura Fiera

Ore 10:45 Area Fieristica

Vetrina e rassegna di razze bovine e ovine: cura di esperti di rana accreditati

Ore 13:00 Palestra comunale

Degustazione prodotti locali

Ore 17:00 Casa Rosa

Convegno organizzato con Slow Food Sicilia e I.Di.Med:

• Valorizzare e promuovere La Dieta Mediterranea, riconosciuta dall'UNESCO "Bene Culturale Immateriale dell'Umanità"

• Ridare valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con l'ambiente

Ore 19:00 Casa Rosa

"Laboratorio del Gusto" a cura di Slow Food Sicilia

Ore 20:00 Palestra comunale

Degustazione prodotti locali

Ore 21:30 Area Ristoro

Spettacolo di intrattenimento

Ore 24:00 Chiusura Fiera

 

Lunedì 30 Aprile

Ore 9:30 Palazzo di Vetro

Convegno co-organizzato con l’ordine Professionale Agronomi di Palermo

• Agricoltura 4.0 a cura di SmartIsland srl e Dipartimento SAAF Università degli Studi di Palermo

Ore 10:30

Apertura Fiera

Ore 10:45

Visita guidata al pastificio VallOlmo Madonita, allo stabilimento di trasformazione del pomodoro Coop. Rinascita e alla Cantina Castellucci Miano

Ore 11:00 Area Fieristica

Visita guidata per gli alunni e gli studenti dell'Istituto Comprensivo di "Alia Roccapalumba Valledolmo"

Ore13:00 Palestra comunale

Degustazione prodotti locali

Ore 16:00

Visita guidata delle Chiese e dei palazzi storci a cura degli alunni del Liceo Classico di Valledolmo

Ore 16:30 Casa Rosa

• Presentazione libro di Diego Maggio "Ragioni e sentimenti nella Sicilia del vino"

• Convegno sulla DOC "Valledolmo-Sclafani Bagni": prospettive di sviluppo del territorio

• Conferimento delle benemerenze di "Paladino dei vini di Sicilia"

Ore 18:00

Visita guidata delle Chiese e dei palazzi storici a cura degli alunni del Liceo Classico di Valledolmo

Ore 19:00 Casa Rosa

Incontro a tema: L'analisi sensoriale del vino e degustazione dei vini doc della Contea d Valledolmo e Sclafani Bagni

Ore 20:00 Palestra comunale

Degustazione prodotti locali

Ore 21:30 Area Ristoro

Spettacolo di intrattenimento

Ore 24:00 Chiusura Fiera

 

Martedì 1 Maggio

Ore 10:00

Visita guidata al pastificio VallOlmo Madonita, allo stabilimento di trasformazione dei pomodoro Coop. Rinascita cene Cantina Castellucci Miano

Ore 10:30

Apertura Fiera

Ore 13:00 Palestra comunale

Degustazione prodotti locali

Ore 16:00 Casa Rosa

Visita guidata delle Chiese e dei palazzi storici a cura degli alunni del Liceo Classico di Valledolmo

Ore 16:30 Area Fieristica

Esibizione del Gruppo Storico "C. Cutelli"

Ore 18:00 Casa Rosa

Concorso Miglior Vino del Vignaiolo: valutazione e premiati ore delle migliori produzioni del territorio

Ore 19:00 Area Fieristica

Consegna a tutti gli espositori del gadget ricordo della manifestazione

Ore 20:00 Palestra comunale

Saluto finale e ringraziamenti del Sindaco e dell'Amministrazione Comunale

Ore 20:30 Palestra comunale

Degustazione prodotti locali

Ore 21:30 Area Ristoro

Spettacolo di intrattenimento

Ore 24:00 Chiusura Fiera

 

Il programma può essere soggetto a modifiche

 

Dovemangiare e pernottare

 

Agriturismo Antica Masseria

Cosimo Gioia

C/da Fontanamurata Valledolmo(PA)

Tel. 0921 542018 / 543553 / 091 6254264

 

Agriturismo Celso

C.da Celso Valledolmo(PA)

Tel. 0921 542261

 

Agriturismo "Rinella" di Ricotta Laura

C/da Rinella Valledolmo(PA)

Cell. 388 1276107 / 388 1162834

email: agriturismo.rinella@tiscali.it

 

La Chiusa del Falconiere

C/da Mandranuova

e-mail: aziendarandazzo@libero.it

Tel. 091 8486267

Cell. 333 3461226 / 320 9637550

 

Turismo Rurale Mandragiumenta

Contrada Mandragiumenta S.15.8 –

Caltavuturo(PA)

Tel. 0921 540341

 

Dovemangiare

 

Ristorante Pizzeria Chimera

Via Saponeria, 19 Valledolmo(PA)

Tel. 0921 543406

 

Bar Ristorante Kahlua dei F.lli Randazzo sas

Via Vittorio Emanuele 111,31 Valledolmo(PA)

Cell. 380 7986096 -328 7148352

 

Ristorante Pizzeria il Girasole

Via Vittorio Emanuele III, 99 Valledolmo(PA)

Tel. 0921 543497

 

Rosticceria Bulfamante Antonino

Via Tasca, 41 Valledolmo(PA)

Tel. 0921 542585

Dovepernottare

 

Suore Cappuccine

Via Roma, Valledolmo(PA)

0921 542334 - 366 3325749

 

Suore Collegio di Maria

Corso Garibaldi, Valledolmo(PA)

Tel. 338 8758095

 

Comesi arriva a Valledolmo

 

da Palermo:

Autostrada PA-CT svincolo Tremonzelli

Scorrimento veloce PA-AG uscita bivio Manganaro

 

da Agrigento:

Scorrimento veloce PA-AG uscita bivio Tumarrano

 

da Catania:

Autostrada PA-CT svincolo Tremonzelli

 

sicilia

Giornate dellAgricoltura Versione Inglese (Translation by Giuseppe Castelli)

Agriculture Day The annual fair, which started in 1999, takes place in April and May and lasts for four days. It is funded by the local administration. The fair wants to be an opportunity for the farmers to appreciate the technological innovations in agriculture and relaunch of the local economy. It has bettered every year and today it represents an important regional event in the agricultural, zootechnical and handicraft sectors. The fair has grown each year and today represents an important regional event in the agricultural, technical and handicraft sectors. The fair represents an important promotional vehicle for many exhibitors in the sector and many people come to visit the stands and the village. Tourist flow has been significant - around 30.000 annual visits over the last several years - sustained by cultural tradition and the identity and resources of the area. During the event, there are different areas of interest. The most important is the exhibition area dedicated to agricultural machines and equipment and the technical innovations of the sector. Another important section is the display of local crafts and products. Agricultural and food stands exhibit genuine and delicious local products which can be tasted by visitors. A special section is dedicated to wine and cheese contests which enrich and complete the event. A number of horse exhibitions and competitions are also held, as the so-called battesimo della sella (baptism of the saddle - for who has never ridden a horse). Animal beauty contests are also famous and entertaining. Seminars are organized to debate and to provide a better understanding of the problems and local concerns of the community. Agriculture Day has also become an opportunity to show visitors a countryside characterized by the maintenance of tradition, respect for the environment, good taste, organic farming, innovations and peasant culture. Valledolmo has an historical agricultural and technical tradition, and thus can be considered a natural epicenter of a culture with rural values which also aims to develop a modern and innovative approach to agriculture while respecting tradition and simplicity. Modern agricultural and food firms from Valledolmo which participate in the tomato, wine, cheese and pasta sectors of the economy have directed their attention on these qualities, focusing on organic production and the perfection of both tradition and modern excellence. The fair has become a regional affair thanks to the attention shown by local Associations and Institutions (Provincia Regionale di Palermo – Regione Siciliana – Unione dei Comuni della Valle del Torto e dei Feudi - Associazione Regionale Allevatori Sicilia – Istituto Sperimentale Zootecnico per la Sicilia – Ente di sviluppo agricolo – Consorzio Carni Valli dell’Olmo - Associazione Equestre Valle dell’Olmo). This diffuse interest constitutes for Valledolmo and its Municipal administration grounds for strong encouragement to continue in this direction, offering continued growth and opportunity to the area. The challenge today is to have the fair be not only a great agricultural, technical and craftsmanship event, but also a tourist attraction of the Sicilian inland based on the rediscovery of agricultural activities, peasantry and heritage which may not exist for long if future generations do not maintain an interest in agriculture. Thus traditional tourism (villas, historical palaces, oil-mills, old millstones or winepress, typical residences, smaller historical centers, etc.) together with environmental and agricultural tourism can contribute to increased variety and differentiation of the tourist offering, satisfying an increasing demand for multi-season tourist flow. The principal objective of this event should be promotion of the area through agricultural and food products, local craftsmanship, local traditions and culture, and the beauty of the landscape.

Giornate dellAgricoltura

 

Giornate dell’agricoltura– La manifestazione fieristica così denominata si svolge dal 1999 sotto il patrocinio dell’Amministrazione Comunale nell’arco di quattro giornate nel mese di aprile/maggio.

La fiera, nata col modesto intento di dare l’opportunità agli agricoltori del circondario di apprezzare le innovazioni tecnologiche del settore agricolo, oggi rappresenta uno strumento di valorizzazione e di rilancio dell’agricoltura del comprensorio e delle attività artigianali che insieme costituiscono la struttura portante dell’economia locale. Migliorata di anno in anno sotto l’aspetto organizzativo, la fiera è divenuta una eccellente manifestazione regionale del  settore agricolo, zootecnico ed artigianale.

L’occasione fieristica rappresenta un importante veicolo promozionale per i tanti espositori del settore nei cui confronti si registra un sempre maggior consenso, alimentato dal rilevante numero di visitatori che ogni anno affollano gli stands e le vie del paese.

Per nulla trascurabile è il flusso turistico che ne scaturisce – circa 30.000  presenze  nelle ultime edizioni – sostenuto dallo spessore culturale dell’evento legato alle tradizioni, all’identità e alle risorse del territorio.

Nel corso della manifestazione  si distinguono aree di interesse diversificate. L’area di primaria rilevanza è quella  espositiva dedicata alle macchine, alle  attrezzature agricole e alle relative innovazioni tecniche del settore; l’esposizione  dei prodotti dell’artigianato locale e del circondario rappresenta un altro punto di forza della fiera.

L’area dedicata agli stands sull’agro-alimentare fornisce un momento di immediato contatto con la genuinità e la prelibatezza dei prodotti tipici della zona dei quali è possibile assaggiarne, degustarne ed apprezzarne la semplicità e la bontà. Un’apposita sessione dedicata ai concorsi sui vini e sui formaggi arricchisce e completa la valenza della manifestazione nella parte enogastronomica.

Le rappresentazioni che si succedono sono accompagnate da momenti di analisi e di studi di settore i quali, approfonditi nel corso di seminari specifici, permettono di comprendere le problematiche del comparto e le relative linee programmatiche locali e comunitarie.

Apposite sessioni, differenziate negli anni, sono dedicate all’esibizione di cavalli con gare di abilità equestre, gincana e dressage, al c.d. “battesimo della sella” per chi non ha mai montato a cavallo, concorsi di bellezza per animali, spettacoli di intrattenimento ed altro ancora.

Le Giornate dell’agricoltura è diventata negli anni anche un’occasione per dare risposta a quei visitatori e turisti in cerca di un paesaggio ancora intatto, di una campagna caratterizzata dal mantenimento delle tradizioni egregiamente integrate e coniugate con una modernità rispettosa dell’ambiente e del buon gusto, in cerca di una ruralità attenta al biologico e alle innovazioni, della civiltà delle nostre contrade e dell’arte contadina caratterizzante il nostro sito ed il circondario.

Valledolmo, dal canto suo, possiede storicamente una tradizione agricola e  zootecnica tale da porsi quale naturale epicentro di una cultura portatrice dei valori che ruotano attorno alla ruralità e a ciò che essa ha rappresentato e rappresenta, prima quale mezzo di sostentamento oggi quale caposaldo su cui puntare per sviluppare un’agricoltura moderna ed innovativa ma riguardosa della genuinità e della semplicità. Ed è proprio su queste qualità che hanno puntato le moderne strutture dell’agroalimentare nate a Valledolmo nei settori del pomodoro, del vino, dei formaggi e della pasta che hanno fatto del biologico il punto di sintesi tra sapori antichi ed eccellenze moderne.

La portata regionale della fiera si è potuta registrare anche grazie alla partecipazione di qualificate aziende del settore e all’attenzione dimostrata dalle Associazioni e dalle Istituzioni (Provincia Regionale di Palermo – Regione Siciliana – Unione dei Comuni della Valle del Torto e dei Feudi - Associazione Regionale Allevatori Sicilia – Istituto Sperimentale Zootecnico per la Sicilia – Ente di sviluppo agricolo – Consorzio Carni Valli dell’Olmo - Associazione Equestre Valle dell’Olmo). Questo interesse diffuso  costituisce per Valledolmo e la sua Amministrazione Comunale motivo di forte incoraggiamento ed impegno a proseguire lungo questo percorso per offrire al territorio uno strumento di crescita e di opportunità per tutti gli operatori interessati.

La sfida che bisogna raccogliere è  fare della fiera non solo quello che oggi rappresenta – ossia una grande manifestazione dell’agricoltura, della zootecnia e dell’artigianato – ma anche un’attrattiva turistica dell’entroterra siciliana basata sulla riscoperta dell’attività agricola, della ruralità, del patrimonio ancora per poco custodito dalle generazioni di oggi, date le difficoltà dell’agricoltura ad esercitare un concreto interesse e richiamo verso le generazione future. È così  che il turismo dell’entroterra (ville, dimore storiche, trappeti, palmenti, abitazioni tipiche, centri storici minori) assieme al turismo ambientale ad al turismo eno-gastronomico può contribuire ad accrescere la varietà e la differenziazione dell’offerta, soddisfacendo una domanda sempre più esigente e contribuendo a destagionalizzare i flussi turistici.

Coniugare la promozione dei prodotti agroalimentari, dell’artigianato locale e del comprensorio, valorizzare e riscoprire le peculiari caratteristiche del territo­rio, le tradizioni, le bellezze artistiche e paesaggistiche  e la cultura locale, per poi tramutarsi in occasioni di crescita e sviluppo economico, è l’obiettivo che si vuole raggiungere. A  questo mira e deve mirare la manifestazione, da questo percorso passa la valorizzazione ed il rilancio dell’immagine della Sicilia tutta.

 

 

COMUNE DI VALLEDOLMO - VIA CHIAVETTA - C.F. 87001710828 - P.I. 02670280821 - TEL. 0921-544300 - FAX- 0921-544340 - 543464