Notizie

IL COMUNE ATTIVA LA P.E.C.

Attivati gli account di Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) del comune. Dalla homepage, nella barra del meù principale, è possibile accedere agli indirizzi attivi di posta certificata che per il momento riguardano i responsabili dell’Ufficio Tecnico, della Segreteria e della Ragioneria, l’Anagrafe, il Protocollo, i Vigili Urbani ed il Sindaco. 

La posta elettronica certificata (P.E.C.) è uno strumento che permette di dare ad un messaggio di posta elettronica, lo stesso valore legale di una raccomandata con avviso di ricevimento tradizionale.  

La P.E.C. è un servizio di comunicazione elettronica tra Cittadino e Pubblica Amministrazione e tra le diverse Pubbliche Amministrazioni. Attraverso la P.E.C. ogni cittadino può dialogare in modalità sicura e certificata con la Pubblica Amministrazione comodamente da casa o con qualsiasi dispositivo in grado di connettersi ad internet senza recarsi presso gli Uffici della PA per:

  •  richiedere/inviare informazioni alle Pubbliche Amministrazioni
  •  inviare Istanze/documentazione alle Pubbliche Amministrazioni
  •  ricevere documenti, informazioni, comunicazioni dalle Pubbliche AmministrazioniLa P.E.C. garantisce un canale di comunicazione chiuso ed esclusivo tra Pubblica Amministrazione e Cittadino, non sono, infatti, previste comunicazioni al di fuori di tale canale, ad esempio tra Cittadino e Cittadino.

La P.E.C. consente di svolgere numerose pratiche senza recarti agli uffici della Pubblica Amministrazione: basta il computer di casa, o qualunque altro dispositivo di accesso a internet, per richiedere informazioni, inviare istanze e documentazioni, ricevere documenti e comunicazioni. La P.E.C. rende tutto più semplice, facendo risparmiare tempo ed evitandoti inutili spostamenti. Al momento dell'invio di una mail P.E.C. il gestore P.E.C. del mittente si occuperà di inviare al mittente una ricevuta che costituirà valore legale dell'avvenuta (o mancata) trasmissione del messaggio con precisa indicazione temporale del momento in cui la mail P.E.C. è stata inviata.

In egual modo il gestore del destinatario, dopo aver depositato il messaggio P.E.C. nella casella del destinatario, fornirà al mittente una ricevuta di avvenuta consegna, con l'indicazione del momento temporale nel quale tale consegna è avvenuta. In caso di smarrimento di una delle ricevute presenti nel sistema P.E.C. è possibile disporre, presso i gestori del servizio, di una traccia informatica avente lo stesso valore legale in termini di invio e ricezione, per un periodo di trenta mesi, secondo quanto previsto dalle normative sotto citate. Dal punto di vista dell'utente, una casella di posta elettronica certificata non si differenzia da una casella di posta normale; cambia solo per quello che riguarda il meccanismo di comunicazione sul quale si basa la P.E.C. e sulla presenza di alcune ricevute inviate dai gestori P.E.C. mittente e destinatario.La posta elettronica certificata, infatti, per essere tale, deve seguire le regole fissate dal DPR 68/2005 e dalle successive regole da esso previste. Queste norme, insieme ad altre (in particolare il Codice dell’Amministrazione Digitale), ne stabiliscono la validità legale, le regole e le modalità di utilizzo.  

Il servizio P.E.C., per sua stessa natura, mostra una serie di vantaggi rispetto alla raccomandata con ricevuta di ritorno tradizionale. I principali sono:

  • Ogni formato digitale può essere inviato tramite posta elettronica certificata;
  • I messaggi possono essere consultati da ogni computer connesso a internet;·         Certificazione degli allegati al messaggio;
  • L'avvenuta consegna della mail viene garantita, nel caso non sia possibile consegnare il messaggio l'utente viene informato;
  • Le ricevute di consegna hanno validità legale;
  • Tracciabilità della casella mittente e conseguentemente del suo titolare (se il titolare è stato identificato con certezza);
  •  Vi è certezza sulla destinazione dei messaggi; 

(tratto da Wikipedia)